In Svizzera ogni anno muoiono più di 9'500 persone in conseguenza del consumo di tabacco. Il che corrisponde a più di 26 casi di morte precoce al giorno. Un quinto di questi riguarda persone che non hanno ancora compiuto i 65 anni. Le principali singole cause di morte sono cancro polmonare (27 percento), patologie coronariche (15 percento) e malattie croniche ostruttive dei polmoni COPD (15 percento).

 

Le sigarette sono l’unico prodotto legalmente acquistabile la metà dei cui consumatori muore precocemente utilizzando il prodotto secondo le indicazioni dei produttori. Di 1 ̇000 persone che iniziano a fumare da giovani e continuano a farlo da adulti, 250 muoiono per malattie causate dal tabacco fra i 35 e i 69 anni d’età e 250 dopo i 70 anni. Le persone che fumano perdono in media dieci anni di vita rispetto alle persone che non fumano.

In qualsiasi modo lo si consumi, il tabacco può provocare cancro, patologie cardio-circolatorie e altre malattie. Le sigarette “light” o “mild” sono dannose tanto quanto le sigarette forti. Il consumo di tabacchi è pertanto ben diverso dal consumo di alcolici o dalla guida di automobili. In questi casi solo un consumo incontrollato o una guida pericolosa aumentano il rischio di malattia o morte.

 

 

Fonti

Ufficio federale di statistica UFS Attualità, Decessi dovuti al tabacco in Svizzera dal 1995 al 2012, Neuchâtel 2015 www.bfs.admin.ch.

Doll R., Peto R. et al., Mortality in relation to smoking: 50 years observations on male British doctors, BMJ 2004, 328, 1519-1528 http://bmj.com.

 

Situazione: luglio 2016

rauchstopplinie

rauchstopplinie