Chi fuma oggi lo fa in media meno di prima. Il consumo di sigarette al giorno per persona diminuisce in tutto il mondo. Anche in Svizzera, come attestano le cifre di Monitoraggio svizzero delle dipendenze. Ciò concerne chiaramente la quota di fumatrici e fumatori che consumano un intero pacchetto al giorno. Nel 2011 si trattava del 28 percento, nel 2016 erano rimasti il 23 percento.

La maggior parte di fumatrici e fumatori spera, riducendo il consumo di tabacco, di abbassare anche significativamente il rischio di ammalarsi.

Il rischio rimane alto

Nel peggiore dei casi, tuttavia, ciò che viene fatto con buone intenzioni rimane inefficace. Ormai infatti è dimostrato: la probabilità di contrarre malattie provocate dal fumo non diminuisce in modo proporzionale al risparmio di sigarette. E non esiste un consumo con poco o addirittura nessun rischio. Perché: già una sola o poche sigarette al giorno aumentano significativamente il rischio di malattie provocate dal fumo.

Ciò vale in modo particolare per malattie cardiovascolari:

  • una sigaretta al giorno fa aumentare drasticamente il rischio di cardiopatia coronarica e quindi il rischio di infarto e arresto cardiovascolare. Una sola sigaretta al giorno comporta quasi la metà del rischio di un intero pacchetto.
  • è stato riscontrato un aumento di rischio altrettanto elevato anche per l’ictus. Chi consuma una singola sigaretta al giorno corre già un terzo del rischio di chi fuma un pacchetto intero.

Anche riguardo al rischio di tumori, in particolare cancro polmonare, non esiste una dose innocua: Fumare poche sigarette al giorno comporta già un rischio elevato di ammalarsi di tumore, soprattutto se questo consumo si protrae a lungo (molti anni o decenni).

 

Fonti:

Gmel G., Kuendig H., Notari L., Gmel C. (2017) Monitoraggio svizzero delle dipendenze – Consumo di alcolici, tabacco e droghe illegali in Svizzera nell’anno 2016. Dipendenze Svizzera, Losanna, Svizzera.

Allan Hackshaw et al. (2018): Low cigarette consumption and risk of coronary heart disease and stroke: Meta-analysis of 141 cohort studies in 55 study reports. In: BMJ 361.

rauchstopplinie