Una protezione completa dal fumo passivo è garantita soltanto se ambienti chiusi sono effettivamente liberi dal fumo. Ciò vale in particolare per tutti gli ambienti interni che sono accessibili pubblicamente o che servono da ambiente di lavoro. In Svizzera la protezione della relativa legge federale è insufficiente.

Leggit tutto...

Nel novembre 2015 il Consiglio federale aveva pubblicato il messaggio e il progetto per la nuova legge. Questo progetto di legge del Consiglio federale era molto meno ampio della legislazione della maggior parte dei Paesi europei. Le consultazioni nel Parlamento erano iniziate nel marzo 2016. Il Consiglio degli Stati e il Consiglio Nazionale, rispettivamente nel marzo e nel dicembre 2016, hanno stabilito il rinvio del progetto al Consiglio federale. Nei Consigli il fronte di coloro che erano favorevoli al rinvio criticava nel disegno di legge del Consiglio federale in prima linea le ulteriori limitazioni alla pubblicità.

Al Consiglio federale fu assegnato l’incarico di elaborare un nuovo modello nel quale quasi tutte le misure volte a garantire un'efficace protezione della salute e dei giovani vengono completamente cancellate. La nuova proposta dovrebbe essere discussa in Parlamento alla fine del 2019. Al momento si prevede l’entrata in vigore della legge e delle ordinanze nella metà del 2022.

Le sigarette sono prodotti legali: Perché all’industria del tabacco non dovrebbe essere permesso di pubblicizzarle?

La Convenzione quadro internazionale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sul controllo del tabagismo fissa le norme che devono governare nel ventunesimo secolo la coltivazione del tabacco e la produzione e la vendita di tabacchi. L’accordo è entrato in vigore nel 2005.

"Sollecitati dalla pubblicità dei tabacchi, i bambini sono indotti a cominciare a fumare." Lo sostiene il Gruppo di lavoro tabacco del Centro di ricerca sulla salute dei bambini dell'Accademia americana per la medicina per l'infanzia nel suo resoconto pubblicato nel metà di luglio 2006, col quale rivendica un divieto assoluto per tutelare i bambini dai gravi danni alla salute provocati da pubblicità e promozione dei tabacchi.

Le multinazionali del tabacco si presentano pubblicamente come se fossero imprese in apparenza responsabili, si oppongono però a tutti i provvedimenti per abbassare in modo efficace il consumo di tabacco. Queste multinazionali puntano a curare prima di tutto la loro immagine per cui elargiscono soprattutto donazioni ad istituzioni di interesse generale.

rauchstopplinie

rauchstopplinie

rauchstopplinie